lunedì 16 aprile 2007

IN VERITA' VI DICO

Negli ultimi tempi provo un certo fastidio (una specie di oscuro brivido spinale) quando mi vengono chiaramente sbattuti in faccia certi cinico-pessimistici pensieri che ricalcano pedissequamente i miei. Cio' potrebbe suggerire che una parte di me agogna ancora la luce. Che la bambina che vestiva di rosa ancora mi possiede, e tenta di convincermi che qualcosa nella nera adulta sia profondamente sbagliato. O forse è semplicemente che certe amare visioni hanno senso solo nell'intimità della mia piccola anima: fuori di lì sono un calcio nei denti tutt'altro che desiderabile.

2 commenti:

Daniele ha detto...

Una visione cinico-pessimistica(che in realtà io trovo solo realistica), ha valenza solo di fronte ad un contrasto. L'andare nero, su nero porta per ovvie ragioni all'uniformarsi.
In tutti noi c'è una parte di luce e una parte d'ombra, dipende solo da quale comanda nel preciso momento.

prescia ha detto...

io ti quoto e penso esattamente la stessa cosa e la penso come ogni rigo che hai scritto e sono incazzata a bestia....
vestirmi di nero è solo un modo di urlare in silenzio...