giovedì 17 gennaio 2008

CRONACHETTE DI UN LAVORO SPORCO

... e se pensate che vi tedierò ancora con episodi dal mondo del grullaio... SBAGLIATE DI GROSSO!

UN LAVORO SPORCO




Una piacevole scoperta per quello che sta diventando uno dei fenomeni letterari d'oltreoceano. Tra Gaiman e i Monty Pyton, l'autore Christopher Moore intesse una storia fatta di mitologia, humor nero e romanzo di formazione, in un linguaggio frizzante e scorrevole come non se ne leggeva da tempo.

Charlie è il classico giovane paparino medio che, colpito da un gravissimo lutto e rimasto solo con la sua piccola creatura Sophie, scoprirà di essere alle dipendenze della Morte stessa, mentre dall'Oltretomba le più malvagie divinità si risvegliano, decise a prendere in mano le redini del mondo dei vivi.

La lettura supera ogni aspettativa. Il libro è "cattivo" senza essere eccessivamente trasgressivo. I piani della fantasia e della realtà sono perfettamente intrecciati. Si prova suspense mentre si ride. E ci si commuove mentre ci si diverte. E poi diciamolo, specialmente per le anime oscure l'argomento è un must... non ha caso uno dei personaggi è una giovane darklady...


The Goth Box lo consiglia perchè: ma per lo scheletro in copertina, è ovvio!


CRONACHETTE




Corposa raccolta di strisce, dallo stile minimalista e un po' visionario, che raccontano dell'esperienza di vivere con un gatto. Dialoghi surreali, situzioni statiche ma piene di ironia, che chi già convive con una o più di queste bestiole conoscerà molto bene: la loro capacità di essere magici e furbissimi, saggi ma irruenti, affettuosi ma spregiudicati. Uno spicchio, insomma, di sincero mondo felino che secondo me toccherà anche il cuore di chi (ancora) non ha qusta immensa fortuna: farsi amare da un gatto.

The Goth Box lo consiglia perchè: cosa c'è di più dark di un gatto nero?

4 commenti:

Elisaday ha detto...

ovviamente "un lavoro sporco" è nella mia wish list da un po'. Prima o poi lo comprerò (in inglese costa meno ed ha la stessa copertina..)

La Nera Signora ha detto...

Io voglio leggere le Cronachette!!!

Anonimo ha detto...

Che vergogna, non tocco un libro da due mesi esatti. Ormai ho l'impressione di non saper neanche più leggere...
Gaber

Daniele ha detto...

A Cronachettte gli ho dato una sbirciata e mi è piaciuto. L'altro mi attira, forse perchè so vagamente di cosa parla. Mi incuriosiscono entrambi.
Spero che prima o poi me li presterai...