sabato 7 giugno 2008

SCUSA MA TI CHIAMO MMMMMMMMMORA



Quando si legge un libro, o si guarda un film, firmato Federico Moccia, è inevitabile chiedersi... MA CHE PROBLEMI HA QUELL'UOMO?

Perchè nelle sue storie le protagoniste sono tutte ninfette minorenni appariscenti, odiosissime e griffate? Perchè gli uomini sono tutti dei cerebrolesi attaccati alla gonnella che scoprono nella minorenne di cui sopra la via per la salvezza e per il riscatto personale? Perchè le sue storie sono infarcite dei peggio luoghi comuni che neanche l'ultima fiction Mediaset a basso budget li utilizza più? Perchè per lui la vita, anche se romanzata e di fantasia, è solo colpi di fulmine, discoteche, look e pseudo-ammmmmmmmmmmore con tragedia a lieto fine?

Moccioline e mocciolini sono ormai stereotipati come le figurine del presepe. Nei videogiochi i personaggi hanno più campo d'azione e tratti più salienti.

Certo, forse la domanda più importante è: perchè si dovrebbe leggere o guardare qualcosa firmato Moccia? Io la mia risposta ce l'ho. Analisi sociologica: l'importanza di sapere quello che ci circonda ...(e poi c'è una punta di masochismo, ma quella è un'altra storia).

7 commenti:

Diamanda ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Diamanda ha detto...

non so se hai fatto in tempo a leggere prima ke mi cancellassi, volevo solo trasmetterti un pizzico dell'entusiasmo ke ho provato leggendoti e ritrovandomi in alcune delle tue parole, ma ho finito per pasticciare, non sono pronta per rendere pubblico il mio blog, ho cancellato il commento precedente ma non sono riuscita a cancellare l'identità, lasciando tracce di me ke non volevo, ti prego quindi di farlo tu per me, cioè cancella il commento e l'identità di modo ke di me non rimanga traccia.
Sono solo un'ombra nera, solitaria, affamata del sentire, un cibo che diventa sempre più raro.. ti leggo sempre, ti leggerò ancora e forse ti scriverò in maniera più anonima.
Diamanda

Anonimo ha detto...

io lo detesto. e mi fa una tremenda rabbia sentire alla tv o legere sui giornali frasi come "grazie a moccia anche i piu' giovani leggoni libri"
che vergogna..ma poi io inizialmente pensavo che sto moccia avesse 15 anni..una sorta di melissa p. al maschile insomma.
che tristezza infinita. E pensare che questo è diventato pure ricco con ste stronzate...
ciao ciao :)
KiRa_D
p.s. sono finita qua dal blog del misantropo..non ho resistito dopo il tuo commento che mi ha fatta sorridere e sono venuta a curiosare ^^''
:D

Elisaday ha detto...

e' vero, il "nemico" bisogna conoscerlo però io non ho ancora avuto il coraggio di approcciarmi al fantastico mondo subbaqquo di moccia. sallo.

bebe ha detto...

ti ammiro, davvero. io dopo sole 5 pagine di 3MSC ho avuto conati così forti che non ce l'ho proprio più fatta... :P

Elisaday ha detto...

sei stata nominata.... sul mio blog ;)

Etta ha detto...

Good words.